Trekking Borgata Alboin – Lago Secco – Lago Bagnour – Rif Bagnour

Luogo di partenza: Casteldelfino (Borgata Alboin) Valle Varaita
Tempo: h  3,40
Quota partenza (m): 1485
Quota vetta/quota massima (m): 2020
Dislivello salita totale (m): 586
Destinazione: Rifugio Bagnour
Difficoltà: E

Da Sempeyre si procede in auto fino a Casteldefino. Al secondo tornante dopo Casteldelfino si prende la strada piccola ma asfaltata sulla destra che prosegue verso borgata Alboin. Si segue la strada fino alla fine dove c’è un piccolo parcheggio. Da qui le indicazioni verso il lago e il rifugio.
Il sentiero  sale all’ inizio a brevi tratti ripidamente ed alterna boschi di larici e pini e prati. il sentiero è molto bello e attraversa questi boschi e in alcuni tratti si può ammirare il Pelvo D’elva.  Bisognna stare attenti ad altri bivi.

Dal parcheggio si trascura il bivio a destra (verso  il Pian del Kiot) e si seguono l’indicazioni verso le Grange Pralambert inferiori, poi superiori e lago secco attraverso boschi ricchi di funghi.

Dal lago Secco si prosegue fino al lago Bagnour dove si trova l’omonimo rifugio dove servono ottime pietanze.

Dal rifugio si può tornare sui propri passi oppure proseguire per il sentiero verso la diga di Pontechianale (Borgata Castello).  Il sentiero scende ripidamente fino ad un bivio dove prendendo a sinistra si può raggiungere il lago secco e ritornare a borgata Alboin.

Approfittando della gita si consiglia di andare a visitare la diga e il lago vicino a Pontechianale oppure prendere la seggiovia dal paese che porta in cima alla montagna(2300) da dove partono diversi famosi sentieri tra cui la panoramica da dove si può ammirare il Monviso.


(Parentesi Pontechianale e la sua diga)

Laghetto Rifugio Bagnour

(Parentesi Pontechianale e Lago dall’alto)

Lago Secco



Rifugio Bagnour
Non commestibile
  Grange Pralambert

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento